Pubblicazione sul sito Albertini

Abitazioni dal mondo:
Dubai, California, Wyoming e Jakarta, il nostro progetto a Bergeggi sul sito Albertini Finestre.

 l’articolo:
Il “tutto vetro” che fa dialogare
tradizione e modernità

Grandi vetrate per regalare luce, aria ed una vista a dir poco spettacolare. La residenza in bioedilizia che vi mostriamo in queste immagini è situata nel comune di Bergeggi e collocata a mezza costa, in posizione panoramica sulla riviera ed il mare liguri.

Scelti dall’architetto Alberto Bianchi (studio Bianchi e Bosoni – www.bianchibosoni.it), che è anche il direttore dei lavori, i serramenti Albertini hanno garantito un rilevante contributo al fascino della villa e all’obiettivo del progetto: creare una forte interazione tra l’abitazione e l’ambiente circostante, senza l’interposizione di barriere opache.

Le grandi vetrate Apexfine del fronte principale orientato ad est, in particolare, permettono all’edificio di godere dei benefici della luce e del calore solare per l’intera giornata.

Negli esterni, il progetto ha esaltato al massimo il linguaggio razionalista (linearità, pulizia formale, creazione di volumi semplici e nettamente distinti) realizzando una sapiente rivisitazione dei terrazzamenti a muri tipici della Liguria, richiamati in particolare dalle pensiline e dai parapetti, realizzati in cristallo per amplificare e non interrompere la continuità visiva.

La superficie interna del piano abitativo, pari a 160 mq, è composta da 4 camere da letto, tre bagni (uno dei quali riservato alla stanza padronale ed equipaggiato di mini-piscina panoramica a filo pavimento) e zona living open space nella quale risulta particolarmente scenografico il grande oblò centrale che omaggia la millenaria tradizione navale della Liguria.

L’ampia vetrata Apexfine adiacente alla camera padronale può scorrere verticalmente (cd “apertura a ghigliottina”) trovando alloggio nel piano seminterrato, creando così un continuum con il balcone rivestito in legno da esterno.

Oltre alla finezza estetica delle soluzioni progettuali, l’abitazione mostra altresì grande pragmatismo nel rispondere ai bisogni del committente in termini di performance e di funzionalità. La richiesta specifica rivolta al progettista, infatti, era di realizzare una casa in bioedilizia in classe energetica A+, e per questa ragione la committenza e l’architetto hanno selezionato l’impresa Barra&Barra Bio Building Planners(www.barraebarra.com), specialista con grande esperienza nelle case in legno.

Questa riuscita sinergia ha garantito un risultato finale che, sia in termini estetici che di performances, risulta all’altezza delle più elevate aspettative.

Recent Posts

Leave a Comment